COMPAGNIA TEATRALE DIONISI | Potevo essere io

Sabato 23 marzo ore 18.00 | Residenza Idra

POTEVO ESSERE IO 

Di Renata Ciaravino
Con Arianna Scommegna
Redazione artistica Renata Ciaravino, Arianna Scommegna, Elvio Longato, Carlo Compare
Luci  Carlo Compare
Video Elvio Longato
Organizzazione Anna Sironi
Produzione Compagnia Teatrale Dionisi

Io amo coloro che non sanno vivere,
anche se sono coloro che cadono,
perché essi sono coloro che attraversano.
F. Nietzsche

Uno spettacolo dedicato ai bambini che siamo stati e che non smetteremo mai di essere, uno spettacolo dedicato a chi è sopravvissuto all’infanzia. 

I bambini coi genitori terroni che giocavano in cortile a lanciarsi palloncini con dentro le lamette, le mamme che facevano le pulizie negli ospedali, i piedi impigliati in scarpe da tennis con la punta tagliata che diventavano sandali da tennis, per risparmiare. I ragazzi che al parco si sputavano in faccia, dopo essersi tirati i capelli in una piscina comunale, che facevano la tangenziale contromano per scommessa, che facevano l’amore nei parcheggi vuoti dei supermercati. Quei bambini e ragazzi poi sono cresciuti: ognuno a procedere alla cieca cercando di salvarsi. Ma cosa ci fa salvare? Quante volte abbiamo detto: “Potevo essere io, e invece, poi, no.”

“Potevo essere io” è il racconto di una bambina e un bambino che diventano grandi partendo dallo stesso cortile. Due partenze uguale ma con dei finali diversi e in mezzo la vita.

Chi racconta, Arianna Scommegna, è quella bambina: che cerca di capire insieme allo spettatore, cosa sono state queste due storie. Con l’ausilio del video “Potevo essere io” racconta una storia senza essere uno spettacolo di narrazione pura, uno spettacolo che cerca la lievità, in cui la commedia irrompe nella tragedia

Arianna Scommegna
Nasce nel 1973 e 22 anni dopo si diploma attrice alla Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi. Fondatrice della Compagnia A.t.i.r. (Associazione Teatrale Indipendente per la ricerca), ha lavorato con Serena Sinigaglia, Peter Stein, Cristina Pezzoli, Giuseppe Bertolucci, Gabriele Vacis, Gigi Dall’Aglio, Alessandro Baricco, Laura Curino. Premio Lina Volonghi 1996. Premio Associazione Nazionale dei Critici 2010.

Renata Ciaravino
Nasce a Milano nel 1973 e  25 anni dopo si diploma alla “Paolo Grassi” in Drammaturgia. Subito dopo viene selezionata al laboratorio internazionale di drammaturgia al Théâtre du Rond-Point  di Parigi e a Le Centre des Arts scéniques di Bruxelles guidato da Laura Betti, Stanislas Nordey, Michelle Kokosowski, Federico Tiezzi. Nel 2000 fonda la Compagnia Dionisi, nel 2001 fonda insieme a Serena Sinigaglia il Granara Teatro Festival, e dal 2011 è direttrice artistica del Festival Mixité a Sesto San Giovanni. Scrive per il teatro, come autrice e come dramaturg, in particolare per la sua compagnia e per l’ A.t.i.r. di Serena Sinigaglia. Collabora e scrive, tra gli altri, anche per Gianna Nannini, Veronica Cruciani, Elisabetta Pozzi, Francesco Micheli. Ha scritto per radio e televisione. I suoi testi sono stati tradotti e rappresentati in varie lingue. “Potevo essere io”è il suo primo romanzo.

393471272318
www.compagniadionisi.it